Responsive image

TESTIMONE ESPERTO PER I DIRITTI DEI GAY

TESTIMONE ESPERTO PER I DIRITTI DEI GAY

Un gruppo di attivisti in Kenya sta cercando di reprimere le disposizioni della legge che rende illegale i rapporti consensuali fra persone dello stesso sesso e chiamerà dei testimoni esperti per sostenere il loro caso.
Giovedì sono apparsi davanti a tre giudici. Il Consigliere Senior Paul Muite ha detto che il gruppo chiamerà in tribunale uno psichiatra che spiegherà l'orientamento sessuale ed il perché lo Stato dovrebbe astenersi nel voler regolare questioni intime e private dei cittadini.
Il Sign. Muite ha detto che gli esperti presenteranno le loro relazioni per dimostrare le condizioni biologiche e sociali che conducono all'orientamento sessuale della persona.
Eric Gitari è passato tramite il tribunale per depenalizzare le sanzioni 162 e 165 del codice penale. Ha detto che le parti avevano atteggiamenti discriminanti e contrari alla Costituzione, in base al diritto di uguaglianza, alla libertà dalla discriminazione per ogni individuo, la dignità umana, la libertà e la sicurezza della persona ed il diritto alla privacy.


LO STIGMA

La sezione 162  recita: "Qualsiasi persona che abbia una conoscenza carnale…contro l'ordine della natura; o ha una conoscenza carnale con un animale; o permette ad un maschio di avere una conoscenza carnale con un altro uomo o con un'altra donna in un atto contro natura, è colpevole di un crimine ed è soggetto a reclusione fino a 14 anni".
La sezione 165 dice che un uomo che commette un atto di indecenza con un altro uomo, o lo procura ad un altro uomo commette un'indecenza con lui, o tenta di procurare un atto del genere con un altro maschio può essere detenuto fino a cinque anni.
Gitari ha dichiarato che la petizione non ha nulla a che fare con il matrimonio omosessuale, non sarà introdotto nella loro legislazione neppure se la sua impresa avesse successo, nessuno vuole imporre al Kenya di riconoscere tale unione.
I giudici Roselyn Aburili, Chacha Mwita e John Mativo hanno consolidato il caso con un caso analogo archiviato quattro anni prima da John Mathenge.
Il Kenya Professional Forum, attraverso il suo avocato, Charles Kanjama ha detto che avrebbe invitato due testimoni ad esporre la loro opinione divergente. Il forum ha dichiarato che il codice penale era è dentro i confini della legge.


PUNIZIONI

Muite ha detto ai giudici: "La petizione riguarda solo la criminalizzazione e la punizione da parte della società delle persone omosessuali a causa delle caratteristiche fondamentali e del loro orientamento sessuale".
Gitari, direttore della National Gay and Lesbian Rights Commission in Kenya, una ONG fondata nell'aprile del 2012, ha affermato che criminalizzare la condotta contro natura come innaturale è grossolanamente indecente e degradante.
L'avvocato ha dichiarato inoltre di essere stato soggetto di stigmatizzazione e di discriminazione a seguito delle sue disposizioni e ha rischiato di essere esposto a procedimenti giudiziari , senza alcuna ragione apparente.
"Le disposizioni contestate sono … Criminalizzazione della condotta consensuale privata tra adulti dello stesso sesso. Inoltre, le disposizioni in virtù della loro incertezze e imprecisione, la violazione dei principi o della legalità e dello stato di diritto, contravvenendo in questo modo i diritti del cittadino".


INTIMITA'

Ha poi detto che il caso riguarda la legittimità costituzionale dello Stato che cerca di regolare la sfera più intima e privata delle persone keniane e la loro condotta, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.
L'intimità sessuale tra adulti consenzienti, sostiene, è una parte fondamentale dell'esperienza umana.
Ha affermato: "Resta un elemento essenziale di come gli individui esprimono il loro amore e la loro vicinanza e come stabiliscono ed alimentano le loro relazioni e rapporti personali".
Il caso verrà discusso il 22 febbraio.

 

International Support - Human Rights

Bruxelles

E-mail: isp.uganda@hotmail.com